Home EuropaIrlanda Dublino e Desmond, la tempesta perfetta

Dublino e Desmond, la tempesta perfetta

di Valentina
dublin storm desmond

Sabato, 05 Dicembre 2015. Partenza per Dublino dall’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo). L’ora prevista è 10.20, ma poco dopo il nostro arrivo in aeroporto, notiamo già che la tabella delle partenze mostra un’ora e dieci di ritardo.

Manuel sbuffa. Io, veterana pendolare di Trenord, quotidianamente mangio pane e ritardi, e con ingenuità dichiaro: “Beh il ritardo è visualizzato già da quasi un’ora, l’orario di partenza sarà ormai certo”.

Inauguro oggi l’hashtag #SfigheDiViaggio.

Perché dopo una gomma buca a Naxos e una batteria bruciata a Mykonos, 6 ore di ritardo per il volo di andata a Londra, una vacanza saltata a Malta per una frattura alla mandibola (Manuel), un volo con scalo imprevisto a Fiumicino (la seconda volta che abbiamo tentato di andare a Malta), una congestione con sedazione e notte in pronto soccorso sul Lago di Garda (io), un volo quasi perso a Berlino… Oggi aggiungo alla lista Volo cancellato da maltempo.

dublin storm desmond

Vi presento Storm Desmond, che proprio sabato 5 Dicembre ha causato fortissime piogge, venti da 120 km/h, allagamenti e grandi disagi. Credo che prima del prossimo volo, andrò a Lourdes ad accendere un cero alla madonna.

Metabolizzata la notizia del volo cancellato, ci mettiamo in coda allo sportello della biglietteria Ryanair presente vicino all’Info Point. Il volo di ritorno sarebbe stato il 7 Dicembre: era quindi impensabile farci spostare sul volo del 6, e tornare il giorno dopo.

Non è neanche mezzogiorno. Manuel, un po’ abbattuto: “Dove andiamo? Non ho voglia di tornare a casa a deprimermi.”

Gli propongo la meta di un articolo di Lonely Planet che avevo twittato qualche settimana prima.

Lui mi guarda stranito. “Ma no, non è troppo lontano?”

Insisto. Lui è titubante perché non reputa molto turistico il luogo che gli ho proposto.

Giusto il tempo di finire la coda e ricevere le informazioni necessarie per ottenere il rimborso. Lo sciolgo con un sorrisone adorante. “Dai, io e te, all’avventura”. Lo convinco.

Abbandonando l’idea di volare, almeno per quel giorno, richiamiamo la navetta del parcheggio a pagamento e riprendiamo l’auto.

Direzione…. SLOVENIA!


Nota positiva: Checché se ne dica delle compagnie di volo low cost, volevo condividere la mia esperienza positiva con il rimborso di un volo Ryanair cancellato. Nonostante pensassi che la tempesta rientrasse nella categoria “Maltempo” e quindi esclusa dalle cause che possono portare alla restituzione della spesa del volo, grazie al modulo on-line e alla live chat, ad oggi (9 Dicembre) ho ricevuto il rimborso del prezzo di entrambe le tratte.

Altra nota positiva: i gentili proprietari dell’hotel Leeson Bridge House non hanno rimborsato la nostra prenotazione perché, giustamente, non permetteva la cancellazione. Ci hanno però proposto di soggiornare gratuitamente, nel caso in futuro volessimo ritentare di visitare Dublino. Ecco, magari durante una stagione più mite.

You may also like

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.