Home EuropaDanimarca Da non Perdere a Copenhagen: Christiania, il Quartiere a Luci “Verdi”

Da non Perdere a Copenhagen: Christiania, il Quartiere a Luci “Verdi”

di Valentina
christiania skater park

Avevo letto qualche riga sulla Lonely Planet, che consigliava la visita al quartiere di Christiania. Non so come avessi la convinzione che avrei visitato una zona ricercata e alla moda di Copenhagen. Niente di più diverso!

Case colorate dai murales, statue psichedeliche, uno skate park e un’atmosfera da parco giochi abbandonato, che ti incuriosisce ma inquieta allo stesso tempo.

christiania casa colorata

christiania statua

Una bella location per un’Alice nel Paese delle Meraviglie. Magari sotto l’effetto di qualche divertente e innocuo fungo allucinogeno.

christiania artisti muro entrata

All’inizio si presenta come un ritrovo per artisti, una comunità anticonformista dal sapore vagamente hippie, ma la famosa Pusher Street e un cartello molto eloquente alla vera entrata dissolve ogni nostro dubbio.

christiania cartello entrata

christiania pusher

Colgo tanti sguardi sospettosi alla mia fotocamera, che spengo per evitare grane. Ho quasi paura a camminare a Christiania, ma mi tranquillizza vedere che è pieno di giovani, anche ragazze, che bevono birra e bivaccano, come se per loro fosse un’usuale domenica pomeriggio.

Alcuni di loro però fumano. L’odore è persistente e inconfondibile. Questa zona è disseminata da stand che vengono droghe leggere (e non solo, credo) e qualunque articolo ad esse correlate: pipe, cartine, porta tabacco, bong… Tutti hanno la vetrina coperta, e lasciano scoperto solo lo spazio del bancone per passare la merce. Alcune persone indossano un passa montagna, e del viso si vedono solo gli occhi.

christiania parco

Guardandosi intorno, Manuel sghignazza come un adolescente: “Probabilmente questo posto l’avrei vissuto in modo diverso, se avessi avuto 15 anni e fossi con un gruppo di amici!”

All’interno ci sono punti di ristoro, tra cui il Morgenstedet che avrei voluto provare, se non fossero state le 4 del pomeriggio: si tratta di un ristorante vegetariano che propone sempre una zuppa del giorno. Ottime recensioni e prezzo abbastanza basso, per la media di Copenhagen!

christiania ristorante

Facciamo un giro veloce perché nonostante l’apparente tranquillità, alcuni personaggi presenti non mi mettono a mio agio. Però sono davvero incuriosita da questo bizzarro villaggio. Quello che mi stupisce è che, come recitava l’insegna, le droghe pesanti sono ancora illegali, eppure a Christiania succede tutto alla (semi) luce del sole.

Sicuramente da visitare, ma magari non dove passare la serata…

You may also like

2 commenti

Lucrezia & Stefano - In World's Shoes Febbraio 22, 2016 - 6:57 pm

Ho sentito sempre pareri discordanti su questa zona di Copenaghen , un pochino mi attira, devo essere sincera. Ma forse come te sarei anche poco tranquilla a girare per le sue vie. Non essendo un’amante del fumo poi non so se potrei davvero trovarci qualcosa di interessante 🙂

Reply
Valentina Febbraio 22, 2016 - 9:10 pm

Infatti, nemmeno io! Però ti stupisce… Vale la pena la visita perché non esistono posti del genere in Italia! 😀

Reply

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.