Home AsiaGiappone Il Central Park di Tokyo: l’Hamarikyu Onshi Teien

Il Central Park di Tokyo: l’Hamarikyu Onshi Teien

di Valentina
Hamarikyu Onshi Teien tokyo

Prendetevi una pausa dalla frenesia caotica di Tokyo: tra i grattacieli a sud della metropoli, spunta l’oasi verde dell’Hamarikyu Onshi Teien.

Prima giardino di famiglia dello Shogun Tokugawa, poi residenza distaccata dello Shogun Ienobu, dopo la restaurazione Meiji divenne proprietà di caccia della famiglia imperiale.
A causa del grande terremoto del Kanto e dei bombardamenti della guerra, alcune costruzioni all’interno di questo giardino, come la Casa del Tè, vennero distrutti.
La famiglia imperiale ha donato il giardino alla città di Tokyo il 3 Novembre del 1945. Dopo i lavori di restauro, venne aperto al pubblico nell’Aprile del 1946 con il nome di Hama-Rikyu Gardens (o Hamarikyu Onshi Teien), diventando un patrimonio culturale.

Oggi è un luogo di meditazione, giochi all’aperto e passeggiate tranquille. Fate come noi, e andateci in una bella domenica soleggiata. Confondetevi tra i giapponesi, bimbi e adulti, che giocano spensierati a racchettoni in questa oasi verde, con i lucenti grattacieli sullo sfondo.

grattacieli Hamarikyu Onshi Teien

Nakajima-no-Ochaya, la casa del tè

Un bellissimo ponte sospeso di cipresso giapponese corre sul lago all’interno dell’Hamarikyu Onshi Teien.

Hama Rikyu Onshi Teien

Conduce in luogo speciale, un rifugio dove lo shogun, le dame e i nobili di corte imperiali godevano di una meravigliosa vista. La casa del tè attuale è una ricostruzione del 1983, ma si possono ancora ammirare i colori del lago e del giardino, bevendo il caratteristico matcha, il tè verde in polvere. E non dimenticate di assaggiare gli wagashi, i dolci giapponesi con pasta di fagioli azuki, il tutto ad un prezzo contenuto (300 yen).

tè verde dolci

Qualunque sia il vostro itinerario, qualunque siano le tappe che vi mancano da completare, fermatevi per un attimo, in questa casa sospesa sull’acqua.
Prendete tra le mani la tazza del tè, e lasciate che i vostri occhi si riempiano della quiete meravigliosa e ordinata che regna in questo luogo.

Hamarikyu garden casa tè

Kamoba, i siti per la caccia delle anatre

Dentro l’area dell’Hamarikyu Onshi Teien, ci sono due kamoba, i siti di caccia alle anatre, costruiti nel 1778 e nel 1791. Noterete delle strette trincee scavate lungo lo stagno, che sembrano dighe. Per attirare le anatre, venivano usati fieno, miglio e un richiamo per uccelli. Da una piccola apertura, si spiavano i loro movimenti, in attesa del momento migliore per catturarle.

Un pino di 300 anni e meravigliosi fiori

Non potrete fare a meno di notarlo: quel pino gigante è stato piantato 300 anni fa, per ricordare i grandi lavori di ristrutturazione effettuati al giardino dal sesto shogun, Ienobu. Gli enormi rami ormai appoggiano sul terreno, ma l’albero mantiene una dimensione imponente.
Se avete avuto la fortuna di visitare il Giappone in primavera, nei giardini troverete peonie di diversi colori e i fiori di colza.

L’attracco per il vaporetto

Il grande stagno Shioiri presente nel giardino trae le acque dal mare stesso, e cambia il suo aspetto in base al crescere e al diminuire della marea. Nell’area del giardino che affaccia sulla costa partono i vaporetti da e per Asakusa, Ryogoku e Odaiba. Lungo questo tragitto potrete godervi un rilassante viaggio sull’acqua, ammirando i 14 spettacolari ponti sul fiume Sumida.

Esiste forse un luogo migliore in Giappone per rilassarsi e prendere una pausa dalla vita frenetica della metropoli?

You may also like

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.